"Fluffose"/ TORTE

La Sacher fluffosa

PicsArt_09-07-08.31.37

Io adoro la Sacher Torte… Ancora ricordo il sapore dell’inimitabile, quella originale,  degustata proprio lì tra le mura in cui è nata,  a Vienna.

Ogni tanto la preparo, ovviamente senza mai raggiungere quel sapore unico.

Quando è arrivato in casa il libro “Le fluffose” di Monica Zacchia e Valentina Cappiello,  l’ho sfogliato tutto d’un fiato, e una ricetta in particolare mi ha colpita subito. La Sacher Fluffosa! Una rivisitazione soffice e con olio nell’impasto… ottima alleata per mettere a tacere pentimenti e sensi di colpa!

La mia versione ha la marmellata di albicocche anziché quella di arance proposta dal libro.

E davvero deliziosa!!

picsart_09-06-11-45-15

La Ricetta…

Tratta dal libro “Le fluffose” di Monica Zacchia e Valentina Cappiello

 

picsart_09-09-03-48-24

Print Recipe
La Sacher Fluffosa
Per uno stampo da angel cake da 26 cm
Tempo di preparazione 30 Minuti
Tempo di cottura 1,15 Ora
Porzioni
Ingredienti
Per la ganache
Per farcire
Tempo di preparazione 30 Minuti
Tempo di cottura 1,15 Ora
Porzioni
Ingredienti
Per la ganache
Per farcire
Istruzioni
  1. Setacciate in una ciotola la farina, il cacao, il lievito e il sale. Emulsionate acqua e olio con una forchetta, poi unite alle polveri aggiungendo anche i tuorli che avrete separato dagli albumi.Aggiungete lo zucchero.
  2. Montate a neve ferma gli albumi e il cremor tartaro, poi uniteli all'impasto mescolando con cura.
  3. Versate nello stampo apposito senza ungere né infarinare. Cuocete in forno preriscaldato a 160 ° per un'ora e 15 minuti.
  4. Fate poi raffreddare bene la torta capovolta nel suo stampo prima di sformarla. Io per sicurezza la lascio tutta la notte.
  5. Preparate la glassa unendo il burro al cioccolato fondente a bagnomaria. Togliete dal fuoco e aggiungete lo sciroppo d'acero, mescolando fino ad ottenere una ganache lucida e liscia.
  6. Farcite la torta dopo averla sformata aiutandovi con un coltello, dopodiché fate colare la glassa sulla superficie. Fate raffreddare completamente prima di servire.

 

You Might Also Like

13 Comments

  • Reply
    zia Consu
    11 Settembre 2016 at 23:49

    Sapevo che non sarei dovuta passare a trovarti a quest’ora..ora mi sognerò questa torta 😛

    • Reply
      giochidizucchero
      12 Settembre 2016 at 10:29

      Grazie Consu! Un bacione e buon Lunedì

  • Reply
    deby
    25 Ottobre 2016 at 21:06

    Buonasera, complimenti tantissimi! Chiedo gentilmente se si può usare altro stampo da ciambella antiaderente e se va dunque capovolto lo stesso.. Grazie mille!! PS. Va tenuta in frigo?

    • Reply
      giochidizucchero
      25 Ottobre 2016 at 23:53

      Grazie per essere qui Deby. Puoi usare anche un normale stampo da ciambella, o a cerniera, ricordandovi di imburrare e infarinare, senza capovolgere. Io questa la conservo fuori frigo per un paio di giorni ben coperta.

  • Reply
    deby
    26 Ottobre 2016 at 14:42

    Ciao, grazie mille x la gentile e sollecita risposta..
    Allora a questo punto si può usare anche la carta forno in uno stampo tondo normale?? Il fatto di non raffreddare capovolta, fa perdere sofficità? Grazie mille, non vedo l’ora di provarla!!

  • Reply
    deby
    7 Novembre 2016 at 11:39

    Ciao, ho ancora il dubbio se si può usare la carta forno in uno stampo tondo normale e dunque senza capovolgimento.. Grazie mille!

    • Reply
      giochidizucchero
      8 Novembre 2016 at 16:03

      Sì Deby, dovrebbe andare bene, stampo tondo da 26 cm… prova!

  • Reply
    deby
    9 Novembre 2016 at 9:42

    Grazie mille, appena riesco mi ci metto.. Speriamo bene! Userò anche la carta forno, spero che non perda in sofficità… Buona giornata, a presto..

  • Reply
    deby
    11 Novembre 2016 at 19:01

    Ciao, provato oggi in stampo tondo con carta forno.. Era ben gonfio e cresceva molto, tendendo a bruciare sopra, ma la parte centrale non si cuoceva mai!! Alla fine ho coperto con alluminio per tentare di portarlo a cottura, non ho capovolto ma raffreddato su griglia… Si è molto sgonfiato, e la parte centrale è rimasta un po’ umida.. Esperimento purtroppo bocciato… Buona serata, alla prossima..

    • Reply
      giochidizucchero
      24 Novembre 2016 at 17:36

      Ciao Deby, mi dispiace che non sia stato un successo. Ho letto un po’ di opinioni. Su tanti blog e sul libro dedicato si dice che le ricette vadano bene anche cotte in stampi tradizionali ben imburrati a infarinati. .. io non ho mai provato sinceramente, avendo lo stampo da chiffon. Grazie e alla prossima

  • Reply
    deby
    26 Novembre 2016 at 21:10

    Ciao, grazie mille a te x il gentile commento, apprezzo molto il tuo interesse.. Di certo non lo farò più così, ma vorrei trovare uno stampo da chiffon diametro un po’ minore.. Non ne vendono!!!! Se posso chiedere un altro consiglio, volendo farla al caffè come procedo?? Grazie ancora, buona serata..

  • Reply
    dalia
    4 Maggio 2017 at 21:02

    Buonasera, ho comperato anche io il libro di Monica Zacchia e anche a me è venuto di guardarlo tutto d’un fiato e decidere quale fare non è stato facile! Quando però sono arrivata a mettere in pratica una ricetta mi sono saltate all’occhio due cose che mi hanno messa in crisi! In tutte parla di una bustina di lievito per dolci e una bustina di cremor tartaro…ma da quanti grammi??? Io ho dei lieviti da 16gr altri da 17gr e altri ancora da 18gr! Per non parlar poi del cremar tartaro ! Aiuto!!!!!!!

  • Reply
    giochidizucchero
    5 Maggio 2017 at 0:03

    Buonasera! Io ho utilizzato bustine di lievito per dolci da 16 grammi, e in proporzione ho impiegato circa 4 g di cremor tartaro. ( Purtroppo le bustine di cremor tartaro usate da me non le ho più trovate, ora sono da 8 g). Spero di essere srara esaustiva ora! Grazie per l’interesse!

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Cavatelli calabresi