Cakes/ TORTE

Felice Ferragosto! – Torta Paradiso al moscato e crema

FERRAGOSTO

 

Filastrocca vola e va dal bambino rimasto in città
Chi va al mare ha vita serena e fa i castelli con la rena,
chi va ai monti fa le scalate e prende la doccia alle cascate…
E chi quattrini non ne ha? Solo, solo resta in città:
si sdrai al sole sul marciapiede,
se non c’è un vigile che lo vede,
e i suoi battelli sottomarini fanno vela nei tombini.
Quando divento Presidente faccio un decreto a tutta la gente;
”Ordinanza numero uno: in città non resta nessuno;
ordinanza che viene poi,tutti al mare, paghiamo noi,
inoltre le Alpi e gli Appennini sono donati a tutti i bambini.
Chi non rispetta il decretato va in prigione difilato.

 

[Gianni Rodari]

Nell’augurare a tutti voi un felice Ferragosto,

vi voglio dedicare questa tortina sofficissima al Moscato, che profuma di vacanza… ottima da portare come dessert nella gita fuori porta!

Ingredienti per una tortina di diametro 18 cm, doppio strato di crema:

per la torta
– 150 g di farina 00
– 100 g di miele d’acacia
– 80 g di zucchero di canna
–  15 ml di olio extravergine
– 2 uova
– 2 cucchiai di vino moscato dolce
– 1/2 bustina di lievito

per la crema
– 20 g di farina 00
– 20 g di fecola
– 200 ml d latte
– 120 ml di panna
– 120 g di zucchero
– 2 tuorli

per la bagna
– 5 cucchiai di moscato

per decorare
granella di zucchero
– 1 cucchiaio di moscato dolce

Ho lavorato a crema soffice le uova con lo zucchero, versando a filo l’olio e il miele, e aromatizzando con il moscato. In una ciotola a parte ho setacciato la farina con il lievito e ho versato a pioggia sulla crema di uova. Poi ho trasferito in uno stampo foderato con carta forno bagnata e strizzata e ho fatto cuocere per 35 minuti a 180°.
Nel frattempo ho preparato la crema. In una casseruola ho portato ad ebollizione il latte e la panna con metà dello zucchero. In una ciotola ho lavorato i tuorli con lo zucchero rimasto, poi ho incorporato la fecola e la farina setacciate. Quando il latte cominciava a bollire l’ho aggiunto ai tuorli sbattuti, poi ho rimesso il tutto nella casseruola e ho fatto cuocere mescolando con  la frusta  a mano fino ad ottenere una crema densa.
Ho tagliato la torta in 3 parti, bagnandole poi con il moscato. Ho distribuito uno strato di crema, coperto con un disco di pasta, spalmato altra crema e richiuso con il terzo strato, quest’ultimo  bagnato e ricoperto poi con la granella di zucchero.

 

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply
    Anonimo
    16 Agosto 2013 at 8:31

    Le tue torte sono sempre Fantastiche!!! Ho già copiato qualche ricetta…
    Ho visto la tua MERAVIGLIA di bimba!!! E ho pure scoperto che sei la figlia di Graziella, che ci conosciamo da tanto tempo e che passo sempre volentieri a salutare quando vado in paese… Il mondo è piccolo! Ciao un abbraccio. Giuliana (corso di trompe l'oeil a Issogne).

  • Reply
    Tania
    16 Agosto 2013 at 11:16

    Ricambio con molto piacere la tua visita al mio piccolo blog e scopro con altrettanto piacere deliziose ed incantante torte e dolcetti Tania

  • Reply
    Mila
    17 Agosto 2013 at 7:46

    Bellissima torta!!!!

  • Reply
    Le vie della dolcezza
    17 Agosto 2013 at 18:46

    Ciao mi chiamo Isabella e sono arrivata al tuo blog grazie all'iniziativa on line link party. Complimenti per il blog è molto carino e fatto bene, condividiamo la stessa passione mi farebbe piacere se tu venissi a trovarmi nel mio blog( http://leviedelladolcezza.blogspot.it/).
    Volevo unirmi ai tuoi lettori fissi, ma non li vedo (sono io miope oppure non ci sono affatto, fammi sapere), posso seguirti su facebook ma non su twitter e bloglovin perchè ancora non mi ci sono iscritta.
    A presto Isabella

    • Reply
      giochidizucchero
      17 Agosto 2013 at 20:57

      Ciao! Benvenuta! I lettori Google+ non li ho ancora inseriti, ma puoi inserirmi nei blog che segui in blogger! Intanto mi trovi su facebook. A prestissimo e grazie!

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Cavatelli calabresi